Sersys Ambiente a Francoforte per presentare un’innovativa tecnologia di bonifica

Il comitato scientifico del network europeo NICOLE (Network for Industrially Co-ordinated Sustainable Land Management in Europe) ha selezionato un progetto di ricerca e sviluppo precompetitivo realizzato da Sersys Ambiente per essere presentato durante il workshop “Nature Based Remediation” che si terrà a Francoforte il 21 e 22 giugno. Il progetto, nato dalla collaborazione tra l’Università di Roma La Sapienza, la direzione Servizi ambientali di Fenice, ora confluita in Sersys Ambiente e l’azienda tedesca IEG Tech, riguarda lo sviluppo e l’implementazione di un innovativo sistema di bonifica delle acque di falda contaminate da solventi clorurati, nitrati e solfati, che ha appena superato la fase di sperimentazione in un sito industriale con risultati positivi.

I risultati della sperimentazione della tecnologia saranno presentati il pomeriggio del 21 giugno dal prof. Marco Petrangeli Papini, coordinatore del progetto, nel corso della sessione “Mix & Match” a una platea di operatori industriali, fornitori di servizi e proprietari di siti contaminati. L’obiettivo dell’incontro è infatti quello di favorire l’innovazione nel mondo della bonifica creando contatti tra chi sviluppa processi e chi, a livello europeo, avrebbe bisogno di utilizzarli.

“La nostra tecnologia ha abbinato competenze di processo con quelle impiantistiche, permettendo di migliorare l’efficacia dei trattamenti di bonifica, anche attraverso la mobilizzazione dei DNAPL (Dense Non Aqueous Phase Liquid, liquidi densi in fase non acquosa), sostanze organiche liquide più dense dell’acqua che, in caso di contatto accidentale con acque di falda tendono a migrare verso il fondo della falda, generando in questo modo inquinamento dell’acquifero. Inoltre, l’attività di ricerca ha permesso di identificare nel poli-idrossibutirrato (PHB) il materiale biodegradabile da utilizzare per la rimozione degli inquinanti, alternativo al classico ferro zerovalente”. dichiara Marco Sagliaschi, Responsabile dell’Area Operation&Waste di Sersys Ambiente.