Green Symposium e la partecipazione di Sersys Ambiente

Sersys Ambiente partecipa alla seconda edizione del The Green Symposium, l’evento in programma il 15, 16 e 17 settembre presso Museo ferroviario di Pietrarsa (Napoli), che intende favorire l’incontro tra istituzioni, associazioni, imprese, consorzi e cittadini sui temi strategici dell’ambiente, del ciclo virtuoso dei rifiuti e delle opportunità fornite dai fondi europei per il post pandemia.

L’iniziativa, organizzata da Ricicla.tv e Conai in partnership con Ecomondo, prevede un ricco programma con 14 appuntamenti, 70 relatori, 8 patrocini, un Premio riservato alle giovani carriere più interessanti nel mondo della green economy e uno spettacolo incentrato sui cambiamenti climatici.
Un’occasione di confronto tra istituzioni, imprese ed esperti del settore sul Meridione e lo sviluppo in chiave green, con un approfondimento su emergenze del territorio e proposte operative per colmare il deficit infrastrutturale ed impiantistico.

Green Symposium in partnership con Sersys Ambiente

Sersys promuoverà, in partnership con l’Associazione FISE Assoambiente, nel corso dei tre giorni di incontri, un appuntamento dal titolo “Da rifiuto a risorsa: la transizione ecologica passa anche dal biometano”, cui per Sersys parteciperà Giovanni Baldassarre, Responsabile Environmental Origination & Business Support.

Baldassarre illustrerà la strategia di investimento dell’azienda nel campo delle energie rinnovabili e del biometano, in particolare, promossa attraverso la costituzione di nuove realtà sul territorio o l’acquisizione di impianti esistenti. Un percorso avviato negli scorsi mesi con l’obiettivo di diventare nel medio periodo un attore strategico nella produzione di biometano, un settore che presenta grandi potenzialità anche nel campo dei trasporti e della mobilità sostenibile e può costituire la via italiana alla decarbonizzazione.

Questi gli altri interventi previsti nel corso del talk che farà il punto, anche attraverso l’illustrazione di esperienze concrete sul territorio, sul ruolo che il biometano gioca oggi nel nostro Paese e su quello che in prospettiva potrà avere nell’ambito della transizione verso l’economia circolare.

Questi gli altri relatori previsti:
Chicco Testa, Presidente FISE Assoambiente
Massimo Centemero, Direttore CIC
•  Paolo Cecchin, Herambiente

Il biometano in Italia

Con il recupero di materia ed energia sotto forma di biometano e compost (aggiungere link a news sul compost), il rifiuto organico (FORSU) oggi viene trasformato in risorsa e immesso nuovamente nel ciclo produttivo, andando così a chiudere il cerchio dell’economia circolare.
Il biometano può essere immesso nella rete di distribuzione del gas oppure utilizzato come carburante per autotrazione in sostituzione dei combustibili fossili, contribuendo alla decarbonizzazione del settore dei trasporti con la produzione di un biocarburante avanzato realizzato con tecnologie e biomasse nazionali.

Negli ultimi decenni si è sviluppato e consolidato un sistema industriale dedicato al trattamento dei rifiuti organici: tra questi è in aumento il numero di impianti di digestione anaerobica. La raccolta della frazione organica dei rifiuti urbani (FORSU), sulla spinta dei target europei, è costantemente in crescita nell’ultimo decennio. Sostenere la filiera della frazione organica vuol dire pertanto anche promuovere la gestione ecosostenibile dei rifiuti urbani.

Di questi e di altri temi inerenti gli sviluppi di questa tecnologica che è al 100% ascrivibile tra le energie rinnovabili si parlerà nel corso dei circa 60 minuti del talk.
Per ulteriori info sul programma e su come seguire i lavori che si svolgeranno durante i tre giorni è possibile visitare il sito: https://www.greensymposium.it/info.html.

ARTICOLI CORRELATI

  • compost compostaggio industriale

Compost: cos’è, benefici e compostaggio industriale

Scopri quali sono i benefici di utilizzo del compost, come si realizza e tutte le fasi del processo di compostaggio industriale, una soluzione ecosostenibile che verrà prodotta nei due impianti di Civitavecchia e a Gricignano d’Aversa per cui per questo Sersys Ambiente ha avviato l’iter autorizzativo.

  • Economia circolare perché sceglierla?

Economia lineare e circolare: perché scegliere il modello circolare

L’Economia Circolare si propone come un paradigma di sviluppo sostenibile, in grado di disaccoppiare l’estrazione di risorse alla crescita e al benessere: l’obiettivo, infatti, è quello di estendere la vita dei prodotti, limitando al minimo i rifiuti, così da gestire in maniera consapevole le materie prime. Le differenze con l'economia lineare nella nostra news.